giovedì 28 marzo 2013

Acqua potabile e servizi igienico-sanitari: un diritto umano universale!

Il diritto di iniziativa dei cittadini europei è un nuovo strumento di democrazia partecipativa in vigore nell’Unione europea dal 1° aprile 2012.

Attraverso l’ICE, i cittadini hanno la possibilità di porre una questione all’ordine del giorno dell’Europa raccogliendo un milione di firme in almeno sette diversi Stati membri dell’Unione europea. La Commissione europea auspica così una partecipazione più diretta dei cittadini alla politica europea.

L’ICE sul diritto all’acqua si prefigge un triplice obiettivo:
servizi idrici e igienico-sanitari garantiti a tutti i cittadini nei 27 Stati membri dell’UE;
no alla liberalizzazione dei servizi idrici;
accesso universale all’acqua e ai servizi igienico-sanitari.

Naturalmente non basterà un milione di firme per raggiungere questi traguardi. Tuttavia l’ICE è un primo passo per porre la questione all’ordine del giorno della politica europea e far avanzare le cose.

La raccolta delle firme è possibile online o su supporto cartaceo

È possibile firmare entro ottobre 2013, accertandosi di compilare TUTTI i campi. In caso contrario, la firma non sarà valida.

Firma anche tu!!!

Queste informazioni sono tratte dal sito: http://www.right2water.eu/it

Nessun commento: